U.S. C.A.R.C.O.R. 1966
RESCALDINA

 

homepage

chi siamo

organigramma

dove siamo

obiettivi

 

L’ U.S. CARCOR, ovvero il “Centro Addestramento Ragazzi Calcio Oratorio Rescaldina”, nasce come Unione Sportiva nel 1966, per volontà dell’allora coadiutore dell’oratorio maschile don Adriano Pessina, con lo scopo di far proseguire l’indimenticabile epopea dei leggendari Tigrotti nella storia calcistica oratoriana. L’intuizione di don Adriano fu quella di indirizzare la CARCOR verso la giuridicità sportiva, con la pronta affiliazione nel 1967 alla F.I.G.C., mantenendone, però, l’indirizzo esclusivo del puro settore giovanile calcistico. Una strategia davvero vincente nel tempo, consolidatasi anno dopo anno grazie alla presenza incessante di presidenti capaci ed al lavoro di allenatori sempre più preparati e di dirigenti volenterosi. Nei primi anni di vita della società, coincidenti con un vento giovanile di forte rinnovamento sociale, la Dirigenza ha saputo pienamente far maturare la voglia dei giovani adolescenti di giocare al pallone in oratorio, nonostante le mutate realtà dei tempi e ne è una riprova che fin dall’inizio le formazioni della CARCOR non furono composte da “rose scarne”, anzi naque subito la necessità di iscrivere due squadre ai campionati indetti dal Comitato di Legnano. Era scontato che, nella moltitudine di ragazzi transitati nel campo dell’oratorio, qualche “piede buono e testa a posto” sarebbe emerso, cosicchè dopo il tigrotto Pogliana Luigi, approdato durante la sua lunga carriera anche alla corte del Napoli con Sivori ed Altafini, ecco un altro promettente ragazzo fuoriuscire dal vivaio carcorino ed approdare al Legnano Calcio proprio negli anni della rinascita dei Lilla: Cribio Alessandro per decenni colonna insostituibile della difesa Legnanese, assieme ai vari Talarini, Lesca, Melgrati, Castellazzi ed altri ancora. Come tutte le società dilettantistiche che nello svolgimento dell’attività sportiva si trovano ad incontrare anni difficili, anche la CARCOR non evita questo momento, ma la forte determinazione dell’allora presidente Casati Antonio, di continuare sulla scia intrapresa da don Adriano, sarà il motore della grande rinascita della società. In questo contesto, non si possono trascurare le straordinarie presenze tutelari di due sacerdoti, divenuti poi Monsignori: don Franco Monticelli e don Erminio Villa, saggi e lungimiranti nel cogliere i repentini mutamenti dei tempi e delle mentalità, permettendo alla CARCOR di stringere rapporti di collaborazione con altre realtà socio-sportive di Rescaldina, mantenendo sempre salde, però, le proprie radici oratoriane. Nell’arco di pochi anni gli accordi con la Rescaldinese Calcio e la Juventus club di Rescaldina porteranno la CARCOR a crescere per quantità, qualità e competitività dei suoi calciatori, tanto da diventare una delle società più in auge nel panorama calcistico giovanile dell’Alto-Milanese, attirandosi le attenzioni delle blasonate società professionistiche, tra cui il Milan, l’Internazionale e l’Atalanta. Arrivano di conseguenza, le chiamate per molti nostri giovani atleti da parte di società come il Legnano, la Pro Patria, il Novara, il Como. E’ la volta di un nostro atleta che in brevissimo tempo approderà nell’olimpo calcistico nazionale ed internazionale: Marco Simone giunge al Milan di Sacchi. Il suo nome e la sua fama sono un forte viatico per la CARCOR che, negli anni successivi, vedrà avvicinarsi ad essa un numero sempre maggiore di giovani, trovandosi ad avere un vivaio che, iniziando dai primi calci fino agli esordienti, toccherà traguardi assolutamente impensabili! Accanto agli onori ci sono sempre gli oneri, che vengono sopportati dalla società grazie all’avvicinamento di molti sponsor e nuove collaborazioni, tra le quali ricordiamo l’Inter Club di Rescaldina. Si arriva finalmente ai nostri giorni e ci si accorge che da anni il “Maggio Carcorino” è diventato ormai un appuntamento inalienabile nel panorama dei tornei giovanili: dal 1994, infatti, la CARCOR porta in giro per l’Italia e l’Europa i suoi atleti a cimentarsi in tornei di buon livello, raggiungendo un terzo posto nel 1996 a Panicale (Umbria) ed un secondo posto nel 2006 a Spinetoli (Marche).

 

 

 

 

 

  U.S. CARCOR - P. IVA 10244720156
dafsite09©